La casa Accoglienza è una realtà promossa dai parroci di Tortona nel 1986 a conclusione della Missione Cittadina per essere un segno tangibile di carità e di solidarietà verso i fratelli che si trovano in difficoltà. L’attività è assicurata da gruppi di volontari che fanno capo ad ognuna delle sei parrocchie, a cui è affidato un particolare giorno della settimana. Fine dell’attività è di ascolto di coloro che si presentano per dei bisogni morali, spirituali e sociali, inoltre è dotata di mezzi e spazi per le esigenze primarie: doccia, bagno, vestiario, alimenti, mobili ecc.

La sede attuale si trova in Via Sada 32 (piazza Antico borgo del Loreto), ma a breve verrà spostata presso il cento del Gambrinussito a Tortona in Piazza Milano.

Per coordinare al meglio le attività la cittadinanza intera si è resa disponibile a collaborare attraverso queste enti: Comune di Tortona, Fondazione Cassa di Risparmio, Diocesi e Congregazione di Don Orione e il sostegno concreto della San Vincenzo e dell’Associazione Matteo 25.

 

PROTOCOLLO D’INTESA

tra comune di Tortona, diocesi di Tortona, famiglia Orionina, Fondazione CR Tortona, per la realizzazione del progetto «TortonaSolidale» la rete della cittadinanza solidale

per interventi e servizi sociali a bassa soglia.

 

 

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

 

 

  1. Finalità.

Il Comune, la Diocesi, gli Orionini, la Fondazione intendono promuovere, a Tortona, la realizzazione di una Rete di Servizi di Solidarietà, da denominarsi Tortona Solidale.

  1. Obiettivi.

A tale fine e con l’obiettivo precipuo di operare congiuntamente e coordinare gli interventi di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale nella Città e nel territorio di Tortona, il Comune, la Diocesi, gli Orionini, la Fondazione concordano di individuare una o più strutture, da adibire all’ospitalità di servizi sociali a bassa soglia (Casa di Accoglienza, dormitorio per senza fissa dimora, minialloggi per emergenze abitative), a gestione condivisa, in base al principio di sussidiarietà.

  1. Localizzazione dei servizi.

Le parti concordano che la sede dei servizi collettivi sarà costituita dal Fabbricato (detto comunemente Gambrinus), attualmente di proprietà del Comune di Tortona, sito a Tortona in Piazza Milano e censito al Catasto Terreni al Foglio 42, mappale 537, e al Catasto Urbano al Foglio 42, mappale 537, sub 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 scheda del 23 marzo 1957, messo a disposizione dal Comune di Tortona, mentre, per l’ospitalità d’emergenza a nuclei familiari o per altre specifiche esigenze, si farà ricorso ai mini-alloggi del Comune (cd. Casa del Pozzo) e agli altri alloggi messi a disposizione dalla Famiglia Orionina presso la Parrocchia S. Michele (alle condizioni che si andranno a definire con appositi atti successivi).

  1. Ambiti di intervento e servizi.

Le parti definiscono la seguente articolazione degli spazi e dei servizi:

Fabbricato sito in Piazza Milano (cd.Gambrinus)

  • casa di accoglienza;

  • dormitorio per senza fissa dimora;

  • spazio ascolto e assistenza (volontariato vincenziano e/o altre associazioni)

n.2 Mini- alloggi comunali di Via Pinto (cd. Casa del Pozzo)

  • Ospitalità d’emergenza per nuclei familiari in difficoltà abitativa

n.2 Alloggi in P.tta S. Michele-Via Emilia (Parrocchia S. Michele)

  • Ospitalità d’emergenza per nuclei familiari in difficoltà abitativa